Il Miglior Aspirapolvere del 2017

HerstellerKärcherRowentaAspirapolvere ServiceCecocleanBrunnerLampa
Kärcher NT Tact 35/1-aspirapolvere, Trommel, professionell, Hard floor, Schwarz, Grau, Trocken und Nass, Farbe: ChromRowenta RO3731EA Compact Power Cyclonic Bodenstaubsauger (750 W, EEK A, beutellos, 1,5 L, hocheffizienter Filter) schwarz/blauStaubsauger Service Fang Asche Bidone geleitet, Schwarz und OrangeAspirapolvere ciclonico senza sacchetto duo stick easy 5006 (1000040341)Aspirapolvere di stelleASPIRAPOLVERE 12V VORTEXASPIRAPOLVERE TORNADO-II 12V
LinkKärcher NT Tact 35/1-aspirapolvere, Trommel, professionell, Hard floor, Schwarz, Grau, Trocken und Nass, Farbe: ChromRowenta RO3731EA Compact Power Cyclonic Bodenstaubsauger (750 W, EEK A, beutellos, 1,5 L, hocheffizienter Filter) schwarz/blauStaubsauger Service Fang Asche Bidone geleitet, Schwarz und OrangeAspirapolvere ciclonico senza sacchetto duo stick easy 5006 (1000040341)Aspirapolvere di stelleASPIRAPOLVERE 12V VORTEXASPIRAPOLVERE TORNADO-II 12V
Testergebnis
Platz 11,1Sehr gut
Platz 21,3Sehr gut
Platz 31,7Sehr gut
Eigenschaften
  • NT 35/1 Tact
  • KÄRCHER Nass-Trockensauger NT 35/1 Tact - 11848500
  • Direkt vom Reinigungs- Fachhandel
  • perfektes Reinigungsgerät für die Reinigung verschiedenster Oberflächen
  • stabile und solide Verarbeitung
  • einfach in der Anwendung und gut zu verstauen
  • Rowenta Bodenstaubsauger Bagless Compactpowe Ro 3731Ea Sw/Bl
  • Bidone saugt ASCHE
  • Motorleistung 1200 W
  • Kabellänge 3 Meter
  • HEPA-Filter
  • Pustfunktion
  • Facil montaje
  • 100% compra segura
  • Garantía 100%
  • 30 Días de devolución gratuita
  • turbostarker PKW Staubsauger
  • abnehmbarer Filter
  • Anschlusspannung: 12 Volt
  • Kabellänge von 4 m
  • Im Lieferumfang enthalten: flexible Verlängerung, Teppich- und Fugendüse
zum AnbieterJetzt auf Amazon kaufenJetzt auf Amazon kaufenJetzt auf Amazon kaufenJetzt auf Amazon kaufenJetzt auf Amazon kaufenJetzt auf Amazon kaufenJetzt auf Amazon kaufen
Kärcher NT Tact 35/1-aspirapolvere, Trommel, professionell, Hard floor, Schwarz, Grau, Trocken und Nass, Farbe: Chrom
HerstellerKärcher
Eigenschaften
  • NT 35/1 Tact
  • KÄRCHER Nass-Trockensauger NT 35/1 Tact - 11848500
  • Direkt vom Reinigungs- Fachhandel
Rowenta RO3731EA Compact Power Cyclonic Bodenstaubsauger (750 W, EEK A, beutellos, 1,5 L, hocheffizienter Filter) schwarz/blau
HerstellerRowenta
Eigenschaften
  • perfektes Reinigungsgerät für die Reinigung verschiedenster Oberflächen
  • stabile und solide Verarbeitung
  • einfach in der Anwendung und gut zu verstauen
  • Rowenta Bodenstaubsauger Bagless Compactpowe Ro 3731Ea Sw/Bl
Staubsauger Service Fang Asche Bidone geleitet, Schwarz und Orange
HerstellerAspirapolvere Service
Eigenschaften
  • Bidone saugt ASCHE
  • Motorleistung 1200 W
  • Kabellänge 3 Meter
  • HEPA-Filter
  • Pustfunktion
Aspirapolvere ciclonico senza sacchetto duo stick easy 5006 (1000040341)
HerstellerCecoclean
Eigenschaften
  • Facil montaje
  • 100% compra segura
  • Garantía 100%
  • 30 Días de devolución gratuita
ASPIRAPOLVERE TORNADO-II 12V
HerstellerLampa
Eigenschaften
  • turbostarker PKW Staubsauger
  • abnehmbarer Filter
  • Anschlusspannung: 12 Volt
  • Kabellänge von 4 m
  • Im Lieferumfang enthalten: flexible Verlängerung, Teppich- und Fugendüse

I fatti più importanti in breve:

  • Gli aspirapolvere sono disponibili in due versioni: con o senza sacco. Per i modelli senza sacchetto, l‘ acquisto fastidioso di sacchetti per aspirapolvere non è necessario, mentre i modelli con sacchetto sono la scelta migliore per chi soffre di allergia se il sacchetto di polvere viene chiuso durante la rimozione.
  • Die Saugleistung eines Bodenstaubsaugers wird nicht durch die Leistungsaufnahme in Watt definiert. Die Wattleistung bietet vielmehr einen Richtwert für den Stromverbrauch des Geräts. Zu empfehlen sind sparsame Staubsauger mit der Energieeffizienzklasse A.
  • Gli aspirapolvere con una buona capacità di aspirazione sono caratterizzati da componenti perfettamente coordinati tra loro, per cui il tubo di aspirazione, il tubo flessibile, il sacchetto/contenitore e i filtri svolgono un ruolo decisivo. Pulire i componenti agli intervalli specificati dal produttore.

Nel 2013, c‘ è stata molta indignazione nelle famiglie europee e quindi anche tedesche. Il motivo: l‘ UE ha adottato una nuova direttiva sul risparmio energetico, la cosiddetta direttiva sulla progettazione ecocompatibile. L‘ obiettivo dichiarato di questa direttiva è quello di porre fine ai furti d‘ energia domestici. Questi includono aspirapolvere, il cui consumo energetico era fino a 2.700 watt. Solo un watt così elevato, in modo che i produttori si propagassero, garantirebbero un‘ elevata potenza di aspirazione o un‘ elevata potenza di aspirazione.

Il consumo enormemente elevato di energia elettrica degli aspirapolvere dovrebbe essere drasticamente ridotto in due fasi nel quadro dell‘ applicazione della direttiva sulla progettazione ecocompatibile:

  1. Fase: Dal settembre 2014, i nuovi aspirapolvere non possono consumare più di 1.600 watt.
  2. Fase: Da settembre 2017, i nuovi aspirapolvere non devono consumare più di 900 watt.

Già a partire dall‘ entrata in vigore della prima fase della direttiva sulla progettazione ecocompatibile nel 2014, è emerso chiaramente che la potenza di aspirazione o la potenza di aspirazione degli aspirapolvere non avrebbe risentito di questa limitazione della potenza se fossero stati effettuati gli aggiustamenti corretti.

Recensioni sugli aspirapolvere su devocka. it – Criteri di prova pratici

Non c‘ è da stupirsi, quindi, che nel nostro test dell‘ aspirapolvere, anche i dispositivi a bassa potenza ottengano ottimi o buoni risultati di aspirazione. Nelle varie sezioni del risultato di questo test potete trovare dettagliatamente cosa e soprattutto come abbiamo testato i seguenti parametri sovraordinati per voi:

  • Tipo di aspirapolvere (sezione 2)
  • Consumo di energia elettrica (sezione 3.1.)
  • Capacità di aspirazione (punto 3.2.)
  • dati tecnici (sezione 3.3)
  • Emissione di polveri e idoneità per soggetti allergici (punto 3.4.)
  • Portata (Sezione 3.5)
  • Uso pratico (punto 3.6)
  • Apparecchiature (sezione 3.7.)

I seguenti aspirapolvere hanno partecipato al test devocka. it del 2017:

Tipo aspirapolvere: Con o senza sacchetto – questa è la domanda qui

Probabilmente la domanda più importante da chiarire prima di acquistare un nuovo aspirapolvere è se si preferisce un modello con sacchetto o un aspirapolvere senza sacchetto. Abbiamo riassunto i vantaggi e gli svantaggi di questi due tipi di aspirapolvere per voi:

Aspirapolvere con sacchetto: semplicemente sacchetto nello sporco

Il nome lo suggerisce: con gli aspirapolvere a sacco, la polvere e lo sporco aspirato per mezzo dell‘ aspirapolvere finisce sempre in un sacco. Questo deve essere sempre usato durante il funzionamento, in quanto il sacchetto non solo filtra polvere e capelli dal flusso d‘ aria, ma protegge il motore da sporcizia grossolana come le pietre.

Il motore è il cuore di un aspirapolvere a sacco. Insieme alla cosiddetta turbina di aspirazione, conduce il flusso d‘ aria attraverso l‘ alloggiamento delle unità. Per evitare che il motore venga danneggiato, è protetto da un ulteriore meccanismo oltre al sacchetto di polvere: il filtro motore, che viene semplicemente colpito da sporcizia grossolana.

Affinché il flusso d‘ aria nell‘ aspirapolvere possa fluire liberamente e svolgere il suo lavoro, è estremamente importante che i sacchetti, i filtri motore e i filtri dell‘ aria siano realizzati con materiali permeabili all‘ aria come feltro, carta, pile o anche materiali sintetici ultramoderni. Questo è l‘ unico modo per garantire che il flusso d‘ aria raggiunga finalmente il filtro dell‘ aria, che filtra i residui molto fini. L‘ aria viene poi reintrodotta nella stanza.

 

Vantaggi

  • Le borse devono essere cambiate solo raramente, circa due volte all‘ anno.
  • La maggior parte dei sacchetti possono essere chiusi durante la rimozione – un bene per chi soffre di allergia, quindi nessuna polvere viene mescolata.

Svantaggi

  • L‘ acquisto del sacchetto e del filtro motore è necessario – costa tempo e denaro.
  • I sacchi pieni devono essere smaltiti, cosa che inquina l‘ ambiente.

Aspirapolvere senza sacchetti: pulire la polvere con un panno pulito

  1. L‘ aria viene convogliata direttamente dal centro attraverso il filtro dell‘ aria e poi rimandata nell‘ ambiente. Il flusso d‘ aria nell‘ aspirapolvere è quindi esattamente una volta girato o pulito e poi lascia l‘ aspirapolvere di nuovo, motivo per cui questi modelli sono denominati anche come un singolo ciclone o singolo ciclone aspirapolvere. Spesso anche scritto Ciclone o Ciclone.
  2. Il flusso d‘ aria passa attraverso un ulteriore passaggio della turbolenza. Questo passaggio comprende diversi vortici più piccoli, che vengono generati ad una velocità maggiore e su una superficie più piccola e quindi può spingere le particelle molto più piccole al bordo rispetto al grande vortice nel primo passaggio. Poiché il flusso d‘ aria all‘ interno dell‘ unità è stato più volte roteato o pulito, le unità vengono anche denominate cicloni multipli o aspirapolvere multiciclici.

Teoricamente, l‘ aria di scarico dei policicloni è quindi anche più pulita dell‘ aria di scarico dei singoli cicloni. Poiché gli aspirapolvere senza sacchetti in prova – vale a dire il Rowenta RO8366EA, il Bosch Relaxx‘ x ProSilence Plus, il Dirt Devil rebel24HFC e il Dirt Devil rebel25 HFC – sono tutti dotati di un filtro aria di scarico aggiuntivo, questa differenza di design non causa alcuna deviazione nel nostro test.

Vantaggi

  • Nessun acquisto di sacchetti e filtro motore necessario – consente di risparmiare tempo e denaro.
  • Le borse non devono essere smaltite, il che riduce l‘ impatto ambientale.

Svantaggi

  • I contenitori devono essere puliti dopo ogni utilizzo per evitare la formazione di odori.
  • durante lo svuotamento dei contenitori, la polvere viene mescolata – dannoso per chi soffre di allergia.

Dopo aver speriamo di poter decidere, sulla base della nostra guida, se desiderate un aspirapolvere con o senza sacco, vi presentiamo ora i nostri criteri di prova, che sono ovviamente di particolare rilevanza anche per la decisione d‘ acquisto.

Consumo energetico: la classe di efficienza energetica A fa risparmiare denaro

Il primo criterio di prova nel nostro test è stato il consumo energetico degli aspirapolvere. Questo criterio è interessante per tutti i consumatori, in quanto il consumo di elettricità di un apparecchio elettrico si riflette logicamente nella bolletta dell‘ elettricità. Allo stesso tempo, si dovrebbe evitare – anche per il bene dell‘ ambiente – un inutile consumo di energia da parte dei guzzler.

Affinché possiate valutare meglio i risultati dei nostri test, vi spiegheremo ora i fatti più importanti sul consumo energetico degli aspirapolvere. Importante: l‘ UE valuta il bilancio energetico degli elettrodomestici che utilizzano classi di efficienza energetica.

Questa classe di efficienza energetica riflette la quantità di energia che un elettrodomestico di una determinata categoria consuma durante il funzionamento. Le classi spaziano dalla classe A per elettrodomestici molto economici (otticamente riconoscibili da un colore verde intenso) agli elettrodomestici ad alto fabbisogno energetico (rosso), che vengono poi assegnati alla classe G.

La classe di efficienza energetica di un apparecchio si trova nell‘ etichetta energetica che deve essere applicata ad ogni nuovo apparecchio domestico. Anche nel settore del consumo energetico, questa etichetta è affidabile, come la Stiftung Warentest, per esempio, ha dichiarato nel test dell‘ aspirapolvere 2015. Oltre alle informazioni sul consumo energetico, l‘ etichetta contiene anche informazioni sugli aspirapolvere:

  • il consumo annuo di elettricità
  • il volume (in dB)
  • classe di pulizia tappeti
  • classe di pulizia del pavimento duro e
  • la classe di emissione della polvere.

Come abbiamo testato il consumo energetico

Abbiamo fatto in modo che il nostro compito fosse quello di verificare i valori per il consumo annuale di elettricità, i costi annui dell‘ elettricità e la potenza elettrica per voi in dettaglio.

Consumo annuo di energia elettrica: in primo luogo, abbiamo sottoposto ogni apparecchio a un funzionamento di mezz‘ ora al massimo livello di prestazioni. Abbiamo scelto questo periodo perché supponiamo che in pratica nessuno debba spendere più di mezz‘ ora per maneggiare l‘ aspirapolvere alla volta.

Per mezz‘ ora abbiamo registrato il consumo energetico di ogni modello utilizzando un contatore di energia (Power Cost Monitor 3000792 del marchio arendo). Abbiamo poi estrapolato questo consumo di elettricità a un anno. Il risultato è un valore di chilowattora per tutto l‘ anno (kWh/anno).
Calcolo del costo dell‘ energia elettrica test aspirapolvere

Costi di energia elettrica all‘ anno: per calcolare i costi di energia elettrica all‘ anno, abbiamo moltiplicato il consumo calcolato di chilowattora per l‘ intero anno per il prezzo corrente di energia elettrica di 0,28 centesimi. Il risultato è un valore in euro.

Consumo energetico: per poter indicare la potenza watt, durante il test abbiamo raddoppiato il consumo di chilowattora per mezz‘ ora di funzionamento e moltiplicato questo valore per migliaia (Kilo = vecchio chílioi greco per „mille“). Il risultato: il consumo di energia dell‘ apparecchio o del motore in watt.

Se si desidera acquistare un aspirapolvere economico, dare un‘ occhiata alla tabella qui sotto, che elenca i vincitori del test dalla categoria „consumo energetico più basso“, completato dall‘ aspirapolvere, che ha il consumo più alto in contrasto con esso:

Potenza di aspirazione: etichetta e potenza watt non forniscono un valore indicativo

Il capitolo precedente trattava intensamente del consumo energetico degli aspirapolvere, spiegando che il consumo energetico di un aspirapolvere è espresso in watt. Si deve tener conto dell‘ esatta formulazione, in quanto molti clienti ritengono ancora erroneamente che la cifra della potenza in watt dica qualcosa sulle prestazioni di un aspirapolvere, in particolare sulla potenza di aspirazione. Ma: La potenza di un aspirapolvere non ti dice nulla sulla sua potenza di aspirazione.

Anche coloro che ora ripongono le loro speranze nel marchio UE saranno purtroppo delusi. L‘ etichetta valuta le prestazioni di aspirazione di un aspirapolvere sotto forma di moquette o classe di pulizia dei pavimenti duri. Questi valori, tuttavia, nascondono misure che sono state fatte in condizioni lontane dalla pratica, in modo che le classi assegnate non forniscano un indicatore dell‘ uso degli aspirapolvere nella vita quotidiana.

I problemi dell‘ etichetta energetica

Ecco alcuni punti critici specifici della valutazione dell‘ etichetta energetica della potenza di aspirazione, che viene criticata anche dalla Stiftung Warentest, tra gli altri:

  1. Le borse vuote vengono inserite dopo ogni passaggio. Questo è uno svantaggio, in quanto il sacco dell‘ aspirapolvere è raramente vuoto in realtà.
  2. A seconda del substrato, viene utilizzato un pennello speciale. In pratica, tuttavia, la maggior parte degli utenti usa sempre uno e lo stesso pennello, che di solito è un ugello universale commutabile.
  3. Il modello su cui l‘ aspirapolvere ottiene i migliori risultati può essere selezionato da una quantità fissa di tappeti. A casa, però, nessuno può cambiare tappeto solo perché la potenza di aspirazione non è convincente.
  4. Prove di diversi produttori in laboratori diversi. Utilizzano apparecchiature diverse, che possono influenzare le misurazioni. Inoltre, i valori calcolati sono corretti matematicamente per poterli correlare ad un valore di riferimento.

Nel complesso, queste critiche sollevano dubbi sulla credibilità delle classi di pulizia dei tappeti e delle pavimentazioni dure. Per questo motivo Vergleich. org ha creato uno scenario di prova pratico per il test della forza di aspirazione:

  • Il sacchetto di polvere dei dispositivi non viene cambiato tra una prova e l‘ altra.
  • Gli aspirapolvere sono tutti testati su tappeti identici.
  • L‘ ugello universale commutabile viene sempre utilizzato.
  • Si misura sempre nello stesso punto (e con gli stessi strumenti di misura).

Come abbiamo testato la potenza di aspirazione

La potenza di aspirazione dell‘ aspirapolvere è stata testata su tappeti (breve pile) e pavimenti duri (parquet). Sabbia, lettiera di gatto e terriccio sono stati utilizzati come materiale assorbente o sporco di prova. La sabbia viene rapidamente trascinata nella casa in estate. Abbiamo usato rifiuti di gatto perché molti gatti sono tenuti in Germania e la lettiera è un buon sostituto per rifiuti invernali. Terreno invasatura può rapidamente atterrare sul terreno quando un vaso di fiori cade dal davanzale della finestra.
Aspirapolvere – Prova di aspirazione della cucciolata a ventosa

Nel test dell‘ aspirapolvere abbiamo anche controllato la linea di aspirazione delle unità. L‘ immagine qui sopra mostra come questo aspetto sia apparso sul parquet usando l‘ esempio di cucciolata di gatto.

Ogni aspirapolvere ha superato un totale di sei test per verificare le sue prestazioni di aspirazione, vale a dire un tappeto con sabbia, lettiera di gatto e terriccio e pavimento duro con sabbia, lettiera di gatto e terriccio. Per fare questo, abbiamo prima pesato 150 g del materiale di aspirazione sopra descritto e lo abbiamo applicato uno dopo l‘ altro sul tappeto o sul pavimento duro.

Poi sono stati utilizzati i diversi aspirapolvere e si è verificato quanto potessero assorbire in 10 secondi (più 5 secondi di follow-up). Per fare questo, abbiamo rimosso il sacchetto dopo ogni singolo passaggio e pesato, o svuotato il contenitore e pesato il contenuto. Prima del primo passaggio, naturalmente, abbiamo anche registrato il peso del sacchetto vuoto.

In questo modo, siamo stati in grado di elencare esattamente quanto hanno raccolto le ventose da quale materiale. Abbiamo convertito i risultati in percentuali che permettono la classificazione. Ecco i vincitori e la luce di coda nel settore dei tappeti o delle pavimentazioni dure:

Durante l‘ aspirazione, abbiamo prestato particolare attenzione al fatto che l‘ ugello universale non è stato posizionato sopra il materiale da aspirare, in quanto questo porta sempre ad un risultato migliore e quindi falsificato. Nella prova ci siamo limitati a movimenti avanti e indietro con l‘ ugello.

Parole finali sulla potenza di aspirazione:
Il design complessivo dell‘ aspirapolvere è responsabile della potenza di aspirazione effettiva dell‘ aspirapolvere. Ciò significa che i singoli componenti devono essere perfettamente accoppiati tra loro in modo che l‘ aria possa sempre fluire liberamente attraverso il tubo, il tubo flessibile, il sacchetto e i filtri. In combinazione con un motore moderno, che genera un flusso d‘ aria potente con pochi giri – e quindi anche con un consumo energetico relativamente basso – si ottengono ottimi risultati di pulizia.

Come migliorare le prestazioni di aspirazione
Se non siete soddisfatti della potenza di aspirazione dell‘ aspirapolvere, provate un altro ugello da pavimento. Anche se può sembrare banale all‘ inizio, la scelta di un ugello per pavimento adatto è fondamentale per una buona potenza di aspirazione. Più l‘ ugello si adatta al rivestimento del pavimento, più polvere può assorbire.

Dati tecnici: Volume – eventuali deviazioni dalle specifiche del costruttore possibili

Sull‘ etichetta energetica di ogni aspirapolvere si trova anche un valore volumetrico in decibel (dB). Nel corso del nostro test dell‘ aspirapolvere, siamo giunti alla conclusione che queste informazioni sull‘ etichetta spesso si discostano notevolmente dalla realtà. Prima di andare in dettaglio qui, imparare come abbiamo testato:

  1. Il volume di ogni aspirapolvere è stato misurato con l‘ ausilio di un misuratore di volume (Colemeter Digital Sound Level Meter) al massimo livello di aspirazione. Al momento della misurazione, l‘ apparecchio si trovava sempre ad una distanza di un metro dall‘ aspirapolvere ad un‘ altezza di un metro.
  2. Poiché superfici diverse hanno caratteristiche di risonanza diverse, abbiamo misurato il volume sia su moquette che pavimentazioni dure (parquet) e calcolato un valore medio.

Affinché possiate classificare meglio i valori del volume, vorremmo darvi alcuni valori comparativi:

 

I risultati della misurazione del volume

Il volume dei dispositivi nei nostri test varia dai 62,5 dB (Rowenta RO8366EA) agli aspirapolvere silenziosi o poco rumorosi a 82,5 dB (Dirt Devil rebel25HE) molto forti. Questo volume è particolarmente problematico se accompagnato da note alte. In questo contesto, gli aspirapolvere senza sacchetti di Dirt Devil erano particolarmente evidenti, con un forte segnale acustico. L‘ aspirazione diventa un test nervoso!

Emissione di polveri e idoneità per soggetti allergici: Trasparenza dei filtri HEPA

Un altro criterio è la classe di emissione della polvere degli aspirapolvere. Le apparecchiature con aria di scarico particolarmente pulita sono assegnate alla classe A come parte dell‘ etichetta energetica, seguita dalla classe B, ecc. Una buona emissione di polvere è particolarmente importante per chi soffre di allergie, perché la classe di emissione della polvere indica quanta polvere – polvere fine, allergeni e così via – lascia l‘ aspirapolvere. Migliori e più fini sono i filtri di un aspirapolvere, più pulita è l‘ aria di scarico.

Per questo motivo, nel nostro test abbiamo esaminato attentamente i filtri dell‘ aria. La buona notizia prima di tutto: tutti gli aspirapolvere da pavimento nel test hanno un cosiddetto filtro HEPA. L‘ efficacia di questi filtri è standardizzata nell‘ UE da tre classi (DIN EN 1822:2011):

Column content
Column content

Il problema è che le specifiche della norma DIN EN 1822:2011 non sono vincolanti per i produttori di aspirapolvere. Ciò significa che i produttori non devono far nominare e testare i loro filtri in conformità alle norme. Questo porta ad una gestione talvolta molto creativa delle denominazioni dei filtri da parte dei produttori, che alla fine soffre gli utenti finali.

Il problema della dichiarazione dei filtri HEPA

Il filtro HEPA, che è ampiamente pubblicizzato e può aiutare i soggetti allergici ad alleviare i sintomi dell‘ allergia, è particolarmente colpito. Il problema: la designazione HEPA non è protetta e non è vincolata all‘ uso della norma DIN EN 1822:2011. Nel peggiore dei casi, ciò può portare alla pubblicità di aspirapolvere con filtro HEPA che non dispongono di tale filtro. Aggiungi a questo:

Alcuni produttori fanno riferimento a norme UE più vecchie (ad es. EN 1822:1998) per la designazione dei filtri dell‘ aspirapolvere utilizzati. Secondo questo standard, i filtri HEPA delle classi di filtro 10,11 e 12 possono essere chiamati anche filtri di classe H, spesso interpretati come filtri HEPA. Se lo si confronta con la nuova norma UE (EN 1822:2011), diventa subito chiaro che questi filtri sono filtri EPA (classe 10,11 e 12). Prendiamo nota: L‘ uso di uno standard più vecchio se esiste una nuova versione sembra discutibile.

La questione di che cosa consigliare al consumatore rimane senza risposta. Raccomandiamo un approccio critico al tema dei filtri per aspirapolvere. Si consiglia alle persone con allergie di utilizzare un filtro HEPA. In caso affermativo, si prega di sostenere i produttori che comunicano in modo trasparente la classe di filtro del filtro dell‘ aria di scarico installato e fare riferimento alle attuali norme DIN-EN (EN 1822:2011).

Se non avete allergie, il vostro vincitore personale test aspirapolvere test può ancora essere dotato di un filtro HEPA, ma non deve necessariamente essere un filtro HEPA. Dopo tutto, non ha senso se la polvere fine e altre particelle lasciano l‘ unità al termine del processo di aspirazione. Dal momento che gli aspirapolvere sono tutti dotati di filtri HEPA nel test, non si può andare male al momento dell‘ acquisto.

Range: Scegli un‘ ampia gamma di azioni

La gamma di aspirapolvere determina la frequenza con cui si deve cercare una nuova presa di corrente, che può essere un problema nelle vecchie case monofamiliari. Se questo vale per voi, dovreste sicuramente dare un‘ occhiata alla gamma, nota anche come raggio d‘ azione. Per determinare questo risultato, abbiamo misurato individualmente i componenti rilevanti dei dispositivi e aggiunto i valori. I componenti rilevanti sono

  • il tubo telescopico (ovviamente in condizioni prolungate),
  • il tubo flessibile dell‘ aspirapolvere compreso manipolo e
  • il cavo di alimentazione

I risultati delle nostre misurazioni mostrano che sul mercato dell‘ aspirapolvere esistono modelli con una lunga autonomia e quindi un elevato grado di libertà di movimento. Questi dispositivi hanno una portata operativa fino a 12 metri. Questo contrasta con i modelli con un raggio d‘ azione più corto di 9 metri, per esempio: