Frullatore

I fatti più importanti in breve

  1. Nel nostro test miscelatore 2018 abbiamo mescolato frullati verdi, guacamole preparati e cubetti di ghiaccio schiacciati. Lo spettro di modelli spaziava dai piccoli produttori di frullati ai miscelatori ad alte prestazioni.
  2. L’ alta velocità di rotazione assicura un truciolo particolarmente cremoso e arioso, ma anche la disposizione e la forma delle lame sono determinanti per il risultato della miscelazione. Il KeMar KSB-200 e il NutriBullet NBR-1240M sono particolarmente adatti per frullati senza fibre.
  3. Particolarmente pratico: miscelatore da pavimento con regolazione continua della velocità e programmi automatici preimpostati. Il nostro test vincitore, KeMar KSB-200 e il nostro vincitore del premio Braun JB 5160 ci hanno convinto con quest’ ultimo.

Oltre alla stufa e al forno, la cucina moderna è completata da molti piccoli elettrodomestici di base come bollitori elettrici, tostapane e microonde. Al giorno d’ oggi, ci sono anche sempre più frullatori che rendono più facile o ancora più facile preparare diversi alimenti. A seconda della gamma di funzioni, del volume di riempimento e della versatilità, la gamma di prodotti si estende dai produttori di frullati compatti ai miscelatori ad alte prestazioni con un’ ampia gamma di attrezzature.

Quale tipo di frullatore è più adatto a voi e le vostre esigenze dipende quindi dipende principalmente dal tipo di lavoro che l’ apparecchio da cucina dovrebbe fare per voi. Nel nostro test di prova dei miscelatori stand 2018 troverete una sezione trasversale dei miscelatori standard semplici e di alta qualità, che abbiamo esaminato in dettaglio per quanto riguarda la loro funzionalità, maneggevolezza, caratteristiche tecniche e attrezzature. L’ obiettivo del test è stato quello di mescolare frullati verdi, schiacciare cubetti di ghiaccio e preparare un guacamole cremoso. Nei risultati dei nostri test è possibile leggere quali modelli hanno ottenuto le migliori prestazioni.

Dalla miscelazione di frullati alla frantumazione dei cubetti di ghiaccio: come abbiamo testato

L’ obiettivo del nostro test di miscelazione è quello di coprire la più ampia gamma possibile di dispositivi attuali ed esaminare se possono soddisfare le aspettative e le richieste dei consumatori.

Ecco perché abbiamo messo a disposizione un totale di 10 miscelatori di diversi produttori – dai miscelatori ad alte prestazioni di grandi dimensioni a quelli compatti – fino ai vari test di resistenza.

La composizione dei risultati del test si basa sui seguenti criteri:

tab1

Altre specifiche, quali il peso, il consumo di energia elettrica (watt) o la capacità (litri), non sono state esplicitamente incluse nella valutazione. Per una migliore visione d’ insieme, tuttavia, completano la nostra tabella dei prodotti e possono essere utilizzati singolarmente come ausilio decisionale.

blauesbild

Mix risultati e funzionalità: le differenze si trovano nel dettaglio

Ogni miscelatore nel test ha dovuto effettuare tre diverse operazioni di miscelazione, con gli ingredienti per ogni operazione che hanno diverse texture prima e dopo la miscelazione:

  • Frullato verde: diversi tipi di frutta e verdura sono stati mescolati con acqua per formare un frullato potabile.
  • Guacamole: L’ avocado morbido è stato lavorato insieme al nocciolo duro del frutto, aglio e olio fino a raggiungere una massa omogenea e cremosa.
  • Dadi di ghiaccio: come test di resistenza per tutti i mixer, sono stati schiacciati diversi cubetti di ghiaccio fino al cosiddetto ghiaccio triturato.

bilddreiteilig

Il rapporto quantitativo degli ingredienti utilizzati è sempre rimasto costante per una comparazione ottimale dei risultati di miscelazione. Per creare uno scenario di prova realistico, anche alimenti come la pera o l’ avocado sono stati tagliati in pezzi di circa 2-3 cm prima della miscelazione.

Durante ogni processo di miscelazione sono stati valutati il tempo necessario e le possibilità di applicazione del dispositivo per comminare la relativa miscela. Inoltre, la consistenza e la cremosità o la forma del contenuto dopo la miscelazione sono stati fattori determinanti per un buon risultato. Una pulizia semplice e rapida dopo il test è stata anche in grado di migliorare il nostro giudizio.

La tabella che segue mostra quali miscelatori hanno ottenuto risultati particolarmente positivi nella prova pratica e quali sono stati piuttosto deludenti:

bildgewverlierer

Sfida del frullato verde: senza fibre solo con due dispositivi

I smoothies verdi sono molto trendy, ma questo non è il motivo per cui abbiamo scelto di prepararli al test. La grande sfida nella miscelazione di frullati verdi per frullatori a pavimento è quella di sminuzzare le fibre vegetali e liberare tutte le preziose sostanze vitali.

La rottura di queste fibre da parte del miscelatore favorisce anche l’ assorbimento delle sostanze vegetali in esse contenute da parte dell’ organismo umano e la digestione.

Per il nostro frullato verde abbiamo mescolato pera e mela con spinaci freschi, cetriolo, zenzero e acqua. Le foglie di spinaci venivano sempre messe per la prima volta nel contenitore in modo che i pezzi più pesanti di frutta potessero spingerli fino al coltello.

Particolarmente pratico: Standmixer con programma preinstallato per frullati come Philips, KeMar, Braun o WMF. Basta premere un pulsante per impostare automaticamente intervalli e velocità diversi, ottimizzati per miscelare frutta e verdura con liquidi.

Vantaggio Smoothie-Maker: Se mescolate direttamente nel bicchiere e quindi non c’ è alcuna possibilità di riempire i liquidi direttamente durante la miscelazione o di ridistribuire la miscela con un ariete, spesso una cosa aiuta: agitare vigorosamente!

A prima vista, ciascuno dei frullatori è stato in grado di evocare nella prova un frullato cremoso – le differenze sono diventate evidenti solo nei dettagli: molte macchine non sono state in grado di tagliare finemente le fibre di spinaci e zenzero.

Soprattutto il frullatore di Severin, ma anche il frullatore di Russell Hobbs ha avuto difficoltà con la frantumazione delle bucce di mela e pera e alla fine del processo di miscelazione conteneva alcuni piccoli pezzi.

Molto cremoso e soffici, ma leggermente fibroso, i frullati verdi arrivano con Philips HR2196/38, WMF Kult Pro Power e AEG SB2400.

VGL Standmixer I miscelatori KeMar KSB-200 e NutriBullet NBR-1240M hanno permesso di ottenere il risultato di frullati verdi senza fibre di smoothieFibre con una consistenza cremosa e omogenea. Siamo rimasti impressionati anche dal tempo di preparazione di questi due dispositivi; mescolare o scuotere il cibo nel contenitore non era mai stato necessario in nessun momento.

Suggerimento da Stiftung Warentest: Per beneficiare di un alto contenuto vitaminico, si dovrebbe bere il frullato subito dopo la preparazione. Un breve periodo di conservazione è consigliabile solo in frigorifero, poiché a temperatura ambiente si possono formare rapidamente germi di deterioramento.

vglorgbild

Guacamole – Maggiore è la quantità, più facile è la preparazione!

Guacamole è una crema di avocado, che nel nostro caso è stata aggiunta non solo aglio, olio, succo di limone e sale, ma anche il cuore dell’ avocado. Contiene nutrienti preziosi e può essere aggiunto al mixer dopo la rimozione della pelle scura. Per accelerare la triturazione del kernel, l’ abbiamo anche diviso in piccoli pezzi.

Le maggiori difficoltà di miscelazione del guacamole sono state le seguenti:

  • Il nucleo doveva essere diviso così finemente che non si trovavano più pezzi nella massa.
  • L’ olio doveva legarsi con l’ avocado ad una massa omogenea e non essere più visibile come singolo componente.
  • Gli ingredienti dovevano essere effettivamente trasportati dal frullatore all’ unità coltello in modo che potessero essere frantumati e non appesi alle pareti del contenitore.

Il miscelatore da pavimento KSB-200 di KeMar e SB2400 di AEG sono stati la scelta migliore per un guacamole senza bit e pezzi.

Miscelatore o frullatore manuale: Per la preparazione di quantità molto piccole, un frullatore o miscelatore manuale può essere più adatto, in quanto consente di triturare pezzi grossolani in modo più preciso. Se il frullatore non è riempito a sufficienza, può succedere che la miscela non raggiunga da sola i coltelli e che si debba aiutare manualmente. Abbiamo testato i migliori bastoni di miscelazione per voi qui!

Ghiaccio schiacciato con il frullatore: per sorbetto sì, per cocktail no

I grandi miscelatori possono di solito essere utilizzati anche come “frantoi a ghiaccio”, cioè trituratori di cubetti di ghiaccio, e spesso hanno anche un proprio programma di frantoio.

I mini frullatori o i creatori di frullati, cioè i piccoli dispositivi che spesso vengono mescolati direttamente nel biberon, di solito non sono adatti a questa funzione.

Ciò è stato confermato nel nostro test del miscelatore stand: I frullatori AEG e Russell Hobbs sono stati chiaramente sopraffatti dal compito di “schiacciare il ghiaccio”.

Suggerimento: se il miscelatore non dispone di un programma speciale per la frantumazione del ghiaccio, il modo migliore per farlo è far funzionare il miscelatore ad alta velocità come un impulso, ad esempio tramite la funzione impulso.

I nostri cubetti di ghiaccio sono stati in grado di schiacciare senza problemi 8 di 10 frullatori. Tuttavia, chiunque si aspetti grandi perle di ghiaccio di dimensioni uniformi come risultato, come li conosci dal ripiano surgelato del supermercato o dal cocktail bar, sarà deluso. Piuttosto, la frantumazione del ghiaccio con il frullatore produce una consistenza spesso fangosa che ricorda la neve. Perfetto per fare un sorbetto fruttato, ma non il risultato desiderato se si desidera mescolare cocktail come caipirinhas.

bildzweiteilig

La triturazione del ghiaccio Braun JB 4160 è stata ottenuta meglio con il Braun JB 4160 in un test di miscelazione stand, dove il programma auto usato per lavorare con pochi brevi intervalli, garantendo così che i cubetti di ghiaccio erano relativamente grossolani, ma uniformi e di forma uniforme e sfoglia.

Maneggevolezza: montaggio facile e stabilità elevata portano vantaggi nella vita quotidiana

Nella categoria della manipolazione, abbiamo esaminato e valutato il funzionamento dei frullatori sia durante la miscelazione che in anticipo. In questo contesto, ci siamo particolarmente interessati ai seguenti criteri:

  • Volume: quanto sono alti i frullatori?
  • Montaggio: Quanto è facile smontare e rimontare i singoli componenti?
  • Funzionamento: L’ applicazione è intuitiva e facile da capire? Qual è la differenza tra i diversi controlli dei miscelatori?
  • Stabilità: I dispositivi hanno un supporto sicuro?
  • Pulizia: Qual è il modo migliore per pulire i frullatori?

La tabella che segue mostra i migliori miscelatori della categoria Handling e quelli con le prestazioni peggiori:

gewverliererbild

Con campanelli e fischietti: tutti i frullatori nel test sono sgradevolmente rumorosi

Non solo la frantumazione del ghiaccio con i frullatori stazionari produce molto rumore, ma i dispositivi si mescolano anche a volumi generalmente percepiti come molto sgradevoli. Nel nostro test abbiamo mescolato 500 ml d’ acqua al massimo livello di rendimento per circa 20 secondi. La distanza tra il miscelatore e il fonometro era di 0,5 metri.

I nostri risultati di test in termini di volume sono preoccupanti: i miscelatori raggiungono valori massimi compresi tra 85 e 92 dB. Ciò corrisponde all’ incirca al volume di un autocarro o martello pneumatico e può causare danni alla salute se utilizzato per un periodo di tempo prolungato. Anche se un miscelatore viene utilizzato solo per alcuni minuti al giorno: dato che ci si trova nelle immediate vicinanze dell’ unità durante il funzionamento, si ottiene il pieno boom.

I miscelatori morbidi NutriBullet NBR-1240M e Russell Hobbs 23470-56 e il miscelatore Braun JB 5160 con 85 dB ciascuno erano i più silenziosi.

bildschallpegelr

I piedini antiscivolo garantiscono una stabilità sufficiente

Quanto segue vale generalmente per la stabilità: più grande e pesante è il mixer, più è stabile e sicuro. Inoltre, le unità sono dotate anche di piedini in gomma per aumentare la stabilità durante la miscelazione, il carico e lo scarico del contenitore.

Mentre i modelli Klarstein o WMF sono dotati di semplici piedini in gomma, il Philips HR2196/38 o l’ AEG SB2400 sono dotati di piccole ventose sul lato inferiore del Philips HR2196/38 o anche dell’ AEG SB2400, che possono essere facilmente fissate su superfici di lavoro lisce in cucina.

Ventose per uno stand più solido: dal nostro punto di vista un pratico extra!

Un supporto solido è importante anche se il contenitore non solo deve essere posizionato sopra l’ alloggiamento per la miscelazione, ma deve anche essere serrato. Soprattutto se questa procedura deve essere eseguita con una mano sola, il miscelatore non deve semplicemente scivolare o inclinarsi. Questo tipo di montaggio richiede solitamente anche una forza relativamente elevata durante il montaggio e lo smontaggio, ad esempio Philips HR2196/38 o il miscelatore Bosch MMB42G0B.

I contenitori KeMar KSB-200 e Klarstein Herakles 5G sono sorprendentemente facili da installare: Non è necessario uno snapping qui.

Funzionamento intuitivo: semplice e versatile – non ci sono eccezioni

Per il funzionamento dei frullatori è fondamentale che questo possa essere fatto in modo semplice e intuitivo da un lato e che sia abbastanza versatile da poter selezionare l’ impostazione e la velocità appropriate per ogni attività. Miscelatori con interruttori rotativi illuminati sono stati particolarmente convincenti nella prova.

Piuttosto impraticabile: Per miscelare con l’ AEG SB2400, la manopola deve essere premuta permanentemente. Sebbene il KeMar KSB-200 abbia una gamma molto ampia di impostazioni, ogni volta che si preme il pulsante viene emesso un segnale acustico elevato.

bildvierteilig

Particolarmente semplice: per mettere in servizio il NutriBullet NBR-1240M e il Russell Hobbs 23470-56, è sufficiente ruotare il contenitore in senso orario sulla base. Il processo di miscelazione inizia quindi automaticamente quando il contenitore è inserito.

La migliore combinazione di funzionamento intuitivo e versatile è offerta nel test dei miscelatori da banco Braun (JB 5160), WMF (KULT pro Power), Philips (HR2196/38) e Klarstein (Herakles 5G).

bildwzeirteilig

Pulire il frullatore: È consigliabile rimuovere i residui immediatamente dopo la miscelazione!

Anche se le parti rimovibili, come il contenitore di miscelazione, il coperchio o la caraffa di misura, sono adatte per la lavastoviglie con molti miscelatori, consigliamo generalmente un metodo di pulizia alternativo con cui abbiamo avuto successo nel nostro test con ogni apparecchio:

  • Riempire a metà il contenitore con acqua dopo la miscelazione.
  • Aggiungere un po’ di detersivo e chiudere il coperchio del miscelatore.
  • Posizionare il contenitore sul corpo del miscelatore.
  • Premere il pulsante Impulso più volte in rapida successione o selezionare (se disponibile) un programma a impulsi.

bildzweiteilig

Questa variante garantisce che i residui di cibo non aderiscano alle lame del coltello e si asciughino. Anche le pareti del serbatoio sono pulite. Tuttavia, risciacquare un po’ non può fare del male qua e là!

Caratteristiche tecniche come requisito fondamentale per ottenere buoni risultati di miscelazione

Molti produttori e marchi pubblicizzano con soluzioni innovative per coltelli, molti giri al minuto o controllo continuo della velocità. Nel nostro test di miscelazione, abbiamo esaminato più da vicino le caratteristiche come la velocità e l’ ergonomia del coltello sotto l’ aspetto delle “caratteristiche tecniche” e abbiamo analizzato come queste influenzino effettivamente i risultati della miscelazione.

I seguenti modelli hanno lasciato l’ impressione migliore o peggiore in questa categoria:

bildzweiteilg

Coltelli: Non la nitidezza, ma la disposizione è decisiva

La forma del contenitore influenza anche il risultato della miscelazione

Oltre alla forma del coltello, anche la forma del contenitore di miscelazione è decisiva per la lavorazione del contenuto.
Una forma quadrata o scanalature sulla parete interna rallentano regolarmente il materiale di impasto, rendendo più facile tornare ai coltelli e schiacciarlo efficacemente.

L’ unità coltello si trova nella parte inferiore di ogni frullatore, che di solito può essere facilmente svitato per la pulizia. A seconda del modello si compone di due, quattro o sei lame in acciaio temprato o inox, che a loro volta possono essere sagomate e disposte in modo diverso.

Di solito le ali, che variano per dimensioni e lunghezza, sono disposte a diverse altezze per migliorare la circolazione degli ingredienti e quindi garantire risultati di miscelazione particolarmente omogenei.

Tra l’ altro, la disposizione e la forma dei coltelli influenzano anche il modo in cui la miscela viene distribuita nel contenitore.

Mentre alcune lame di coltelli sono responsabili di permettere al contenuto di circolare verso l’ alto come in un vortice, altre parti assicurano che la miscela viene restituito ai coltelli.

Di regola, vale quanto segue: più lame ha un coltello e più diversa è la sua disposizione, migliore è il risultato della miscelazione.

nahaufnahmevglorg

I frullatori rettilinei, spesso chiamati miscelatori ad alte prestazioni a causa dei loro motori particolarmente potenti, hanno lame di coltelli non particolarmente affilate. Tuttavia, questo non è assolutamente un difetto; un giunto di testa significa che il contenuto nel mixer non viene tagliato, ma schiacciato dall’ impatto grazie alle alte velocità di rotazione.

Non sempre deve essere il più grande: Per quanto riguarda i “coltelli”, l’ estrattore di NutriBullet (NBR-1240M) con 6 lame rimovibili in acciaio inox eccelle oltre al miscelatore di Klarstein (Herakles 5G), Philips (HR2196/38) e KeMar (KSB-200).

Livelli di velocità e tempo di marcia: un’ alta velocità assicura frullati particolarmente cremosi

La velocità indica il numero di giri che i coltelli del miscelatore da cucina possono effettuare al minuto. Ha quindi un’ influenza diretta sulla velocità massima di rotazione della lama e quindi sul risultato durante la miscelazione.

Il nostro test del miscelatore ha mostrato: In macchine ad alta velocità, levigate sono state particolarmente morbide e cremose! Ad esempio, il KSB-200 di KeMar con 30.000 giri/min o il WMF KULT Pro Power con 24.000 giri/min.

I miscelatori con controllo continuo della velocità sono particolarmente pratici, in quanto consentono di determinare in modo flessibile l’ uscita appropriata per ogni compito durante il processo di miscelazione.

Consigli per l’ acquisto: se volete acquistare un miscelatore economico, assicuratevi che abbia la vita utile più lunga possibile, in modo che non si surriscaldi troppo rapidamente. I buoni miscelatori possono essere fatti funzionare continuamente per almeno 2 min, meglio ancora 3 min. Con un tempo di funzionamento di solo 1 minuto alla volta, si devono fare delle pause nel processo di miscelazione – e questa è un’ esperienza che avvolge i nervi!

Il potente miscelatore KSB-200 di KeMar convince per il suo ineguagliabile tempo di funzionamento continuo di 7 minuti a 30.000 giri/min e 10 velocità. I dispositivi Philips (HR2196/38) e WMF (KULT pro Power) ottengono invece punti per la loro regolazione intuitiva e continua.

Resistenza al calore: Non tutti i contenitori in vetro sono adatti per liquidi caldi

Volete solo fare un delizioso frullato ogni tanto o il mixer dovrebbe aiutarvi a fare deliziose zuppe o porridge per bambini?

Se è possibile preparare cibi caldi anche con il frullatore, è necessario assicurarsi che il contenitore di miscelazione sia resistente al calore. Questo è solitamente il caso quando si tratta di una brocca di vetro. Solitamente i contenitori in plastica possono essere riempiti solo con liquidi con temperature comprese tra 40 e 70 °C.

I contenitori di miscelazione particolarmente resistenti alla temperatura del Bosch MMB42G0B e del Braun JB 5160 non solo garantiscono che le minestre calde possano essere mescolate senza difficoltà, ma anche che le bevande fredde siano solo leggermente riscaldate durante la preparazione.

Contenitori di miscelazione senza BPA

Tutti i contenitori dei miscelatori del nostro test sono contrassegnati con la scritta BPA-free. Il BPA (Bisfenolo A) si trova spesso nelle materie plastiche, può dissolversi a contatto con gli alimenti e danneggiare l’ equilibrio ormonale umano. In particolare per la preparazione di alimenti per l’ infanzia è quindi necessario utilizzare sempre un miscelatore senza BPA.

Attrezzatura e accessori: Accessori utili come punterie e bottiglie da bere completano un set di frullatori

La fornitura dei frullatori Philips, Klarstein e KeMar comprende anche una pratica punteria o spatola. Può essere utilizzato per spostare il materiale mescolato durante il funzionamento o (a seconda della forma) raschiato dal contenitore dopo la preparazione.

Se il dispositivo è un frullatore in miniatura o frullatoio, viene miscelato direttamente in un biberon e tutto quello che dovete fare è svitare l’ unità coltello e avvitare il coperchio con un’ apertura per bere.

orangetabellegrünrotpfeile

A proposito: Molti produttori forniscono gustose ricette di miscelatori e istruzioni per la preparazione nelle istruzioni per l’ uso, che sono adattate al rispettivo modello. Con il Severin SM 3738 c’ è anche un codice QR sul dispositivo con il quale è possibile richiamare direttamente le idee di ricetta.

Conclusione finale del tester

Il KeMar KSB-200 è un vero e proprio mixer professionale che non solo brilla con il suo design moderno e l’ ampia gamma di programmi, ma fornisce anche i risultati corrispondenti. Indipendentemente dal fatto che si tratti di fibre vegetali, ciotole di frutta o semi – il mixer di KeMar frantuma tutto senza problemi ed è quindi il nostro vincitore del test del mixer stand.

Il miscelatore Braun JB 5160 offre il miglior rapporto prezzo-prestazioni – un meritato secondo posto nella prova. Gli elettrodomestici da cucina di Klarstein (Herakles 5G) e Philips (HR2196/38) sono appena dietro con un marchio di 1,7, che ha convinto con il loro funzionamento intuitivo e solidi risultati di miscelazione.